Attività

Le Giornate della Scienza  costituiscono l’attività di punta dell’I.G.-CRFF: due settimane dedicate alla divulgazione scientifica, secondo la metodologia “hands-on”, ideata dal Pf. Frank OppenheimerFrank Oppenheimer Friedman (14 agosto 1912 - 3 febbraio 1985) è stato un americano fisico delle particelle , professore di fisica presso l' Università del Colorado , e il fondatore del Exploratorium di San Francisco. Un fratello più giovane del celebre fisico J. Robert Oppenheimer , Frank Oppenheimer ha condotto una ricerca sugli aspetti della fisica nucleare durante il periodo del Progetto Manhattan , e contribuito alla arricchimento dell'uranio dell’Istituto di Fisica dell’Università del Colorado-USA- e fondatore dell’Exploratorium di San Francisco.

A partire dall’anno 2008, l’Istituto organizza la manifestazione
Le Giornate della Scienza”, la cui prima edizione, del 2007, era stata organizzata dagli Enti che successivamente hanno aderito al partnerariato da cui sarebbe poi nato l’IStituto.

La manifestazione è un appuntamento fisso nel territorio del Lazio meridionale per quanti intendano avvicinarsi ai temi della Scienza in modo informale, intrigante e stimolante. La sua finalità è quella di stimolare, specie nei giovani, l’impegno in percorsi formativi e di ricerca nell’ambito scientifico, attraverso i quali perseguire obiettivi di crescita culturale, sociale ed economica, sia individuale che collettiva.

Seguendo l’impostazione che nel corso delle varie edizioni ne ha decretato il notevole successo di pubblico e di consensi, la manifestazione offre una variegata proposta di iniziative, da quelle decisamente orientate alla divulgazione scientifica per il pubblico comune, a quelle rivolte ad approfondimenti, quali i corsi di formazione e le conferenze con ricercatori del settore.

In tal modo, la tematica scelta di volta in volta per caratterizzare l’edizione annuale dell’evento, viene declinata a vari livelli, in modo da mandare messaggi ad interlocutori molto diversi, a partire dai bambini delle scuole primarie fino agli studenti universitari, e per finire con la gente comune